GOOGLE SPARROW, IL RIVALE DI CHATGPT PROMETTE MERAVIGLIE

L’ avvento di Chat GPT ha schiacciato il pedale dell’acceleratore sullo sviluppo delle intelligenze artificiali del futuro, ormai  divenuto quotidianità; sicché mentre Microsoft finanzia il suo OpenAI con altri 10 miliardi di dollari, Google informa il mondo che il suo chatbot si chiama Sparrow e potrebbe arrivare già entro questa primavera.

I due fondatori dell’azienda Sergey Brin e Larry Page si dicono  ormai pronti a lanciare il guanto di sfida al rivoluzionario  chatGPT, le cui futuristiche potenzialità fanno quotidianamente discutere – nella prima settimana dal lancio c’erano già più di 1 milione di utenti iscritti che lo mettevano alla prova – tanto che già si provano a ipotizzare le sue imminenti conseguenze nei
vari settori del mondo del lavoro.

Mentre si discute dei potenziali pro e dei contro dell’Ai, alcune versione precedenti di ChatGPT hanno superato esami  universitari per lauree in legge, medicina e anche un Master In Business Administration.

Perché Google Sparrow sarà migliore di chatGPT.

A raccontare di Sparrow è Demis Hassabis, noto game designer, scacchista e neuroscienziato fondatore della startup inglese DeepMind acquisita da Google nel 2014, che in una intervista concessa al Time spiega come questa evoluta AI offra persino funzioni che oggi mancano a ChatGPT, tra cui ad esempio la capacità di citare fonti attraverso la tecnologia di machine learning nota come apprendimento per rinforzo.

A parità di domande – spiega – Sparrow è migliore di ChatGPT perché sarebbe in grado di produrre risposte più accurate proprio grazie a questa sua elevata capacità di interpretazione dei comandi e di conseguenza riesce ad imparare da solo ciò che è giusto o sbagliato, senza cioè che ci sia dietro un intervento umano a guidarlo.

Licenziamenti collettivi per Microsoft, che passa alla IA per le news MWS.

Gli altri progetti con AI.

La DeepMind di Google sta lavorando anche ad altri progetti incentrati sull’intelligenza artificiale: uno di questi è AlphaFold, che ha già individuato la struttura di quasi tutte le proteine conosciute.
Non sappiamo se Google Sparrow arriverà come un prodotto a sé stante come ChatGPT o se più probabilmente sarà integrato nei servizi di Google già esistenti (come il suo motore di ricerca), ma il fatto che sta per arrivare ci fa chiaramente capire qual è il terreno sul quale i big tech si stanno giocando la partita del futuro.

Fissa un appuntamento